[:it]
Il MARCHIO è una sintesi estrema fra parola, immagine e scrittura, è un segno capace di trasferire identità e forte senso di appartenenza.
La caratteristica essenziale del marchio è la sua sintesi grafica.
Il processo che porta alla sua creazione grafica è molto delicato ed funzionale ad ottenere un segno riconoscibilie e riproducibile.
Il marchio assolve a diverse funzioni che possono essere così riassunte:
  1. Permettere di riconoscere l’impresa nelle sue varie manifestazioni.
  2. Sottolineare graficamente e stilisticamente la mission aziendale.
  3. Esprimere un messaggio chiaro e condiviso.
Raccogliere in un segno grafico queste caratteristiche non è semplice, riuscire a farlo marca la differenza tra le aziende che riescono ad imporre la propria visibilità e quelle che invece non ci riescono.

Di seguito condividiamo con voi la relazione tecnica che descrive come nasce lo studio di un marchio in stile SED+

Marchio SOMU / Un ristorante chiamato casa.

IL CONCEPT / LA RICERCA DEL NOME

SOMU nasce dallo studio di Marchio + Naming per l’apertura nel dicembre 2016 del nuovo ristorante dello Chef Salvatore Camedda. Uno chef che sceglie di rientrare in Sardegna dopo varie esperienze in Italia e all’estero per aprire il suo primo ristorante.

L’esigenza è quella di trovare un nome breve di facile pronuncia e di facile memorizzazione. Un nome che riconduca al concetto di piccolo ristorante nato dentro una piccola casa di un piccolo paese in Sardegna. Un ristorante gourmet che avrà solo 30 coperti.

La “casa” e il concetto di casa che vive nell’immaginario collettivo rappresentano per noi di SED+ la strada da percorrere per il lavoro di ricerca.

Nel naming vogliamo esprimere e ricreare il concetto di casa come luogo dove vivere un’esperienza culinaria particolare. Perché da SOMU non si va semplicemente per mangiare ma per vivere un’esperienza di gusto, dove i piatti proposti diventano opere d’arte da guardare e da gustare.

S’omu è la casa dei sardi, il luogo in cui le persone condividono esperienze e diventano una famiglia.

S’omu infatti, in sardo vuol dire “La casa”, togliendo l’apostrofo, quattro semplici lettere, due consonanti e due vocali, formano un nome semplice con un suono memorizzabile. Un nome facile da pronunciare che potrà essere usato anche per l’apertura di altre sedi o per un trasferimento in Italia o all’estero.

CaSa è anche l’acronimo del nome dello Chef: CAmedda SAlvatore.

IL MARCHIO / SOMU 

Il marchio SOMU graficamente è composto graficamente con un font classico, il Futura. Un carattere tipografico senza grazie progettato nel 1928 dal tipografo e grafico tedesco Paul Renner. Un carattere di tipo lineare che deriva da caratteristiche proprie della progettazione del Bauhaus quali equilibrio compositivo e costruttivismo.

Il logotipo scuro presenta sulla O l’aggiunta di tre elementi di diverso colore a contrasto. La O perfettamente rotonda, in questo caso diventa un simbolo: un piatto con un piccolo cerchio all’interno che ricorda il cibo e due stretti rettangoli in alto e in basso che rappresentano le posate ai bordi del piatto.

Il design minimale e pulito riproduce otticamente in sintesi oltre a un elemento della tavola apparecchiata anche quella che è la tipicità della cucina dello chef: visivamente equilibrata e di impatto, minimale e colorata, con un occhio al rigore e al design.

Il simbolo con il cerchio e i tre elementi funziona anche isolato dal logotipo e viene utilizzato come pittogramma nei materiali grafici per l’immagine coordinata, (i menù, la carta dei vini, i biglietti da visita).

I COLORI / SOMU

I colori scelti sono solo due: Il marrone scuro e il rosso magenta molto acceso. (Il Pantone 4975 e i Pantone 207). (Altri colori che formano la Palette saranno accostati per le varie composizioni nello studio dell’immagine coordinata)

COLORE 1- Il marrone scuro- (cioccolato)

Il marrone risulta dalla miscela dei tre colori primari (giallo, rosso e blu) e rappresenta la solidità, il valore e il rendimento sul piano pratico e una forte connessione alla terra ed al proprio radicamento. Il marrone inoltre da un’immagine di sicurezza, di realizzazione materiale e concreta e rappresenta la forza della tradizione.

Il suo compito è quello di accompagnare un colore particolarmente attivo e caldo come appunto il rosso-magenta fungendo da contrappunto.

COLORE 2 – Il Rosso – (magenta-fragola)

Possiede molta più energia degli altri colori, è il colore della passione, del fuoco, degli slanci vitali, dell’adrenalina e dell’azione. Nella tonalità scelta leggermente scura è sinonimo di eleganza.

La sua percezione sensoriale è l’appetito, il suo contenuto affettivo il desiderio. In termini temporali, il rosso è il presente.

[:en]
Il MARCHIO è una sintesi estrema fra parola, immagine e scrittura, è un segno capace di trasferire identità e forte senso di appartenenza.
La caratteristica essenziale del marchio è la sua sintesi grafica.
Il processo che porta alla sua creazione grafica è molto delicato ed funzionale ad ottenere un segno riconoscibilie e riproducibile.
Il marchio assolve a diverse funzioni che possono essere così riassunte:
  1. Permettere di riconoscere l’impresa nelle sue varie manifestazioni.
  2. Sottolineare graficamente e stilisticamente la mission aziendale.
  3. Esprimere un messaggio chiaro e condiviso.
Raccogliere in un segno grafico queste caratteristiche non è semplice, riuscire a farlo marca la differenza tra le aziende che riescono ad imporre la propria visibilità e quelle che invece non ci riescono.

Di seguito condividiamo con voi la relazione tecnica che descrive come nasce lo studio di un marchio in stile SED+

Marchio SOMU / Un ristorante chiamato casa.

Il marchio SOMU

IL CONCEPT / LA RICERCA DEL NOME

SOMU nasce dallo studio di Marchio + Naming per l’apertura nel dicembre 2016 del nuovo ristorante dello Chef Salvatore Camedda. Uno chef che sceglie di rientrare in Sardegna dopo varie esperienze in Italia e all’estero per aprire il suo primo ristorante.

L’esigenza è quella di trovare un nome breve di facile pronuncia e di facile memorizzazione. Un nome che riconduca al concetto di piccolo ristorante nato dentro una piccola casa di un piccolo paese in Sardegna. Un ristorante gourmet che avrà solo 30 coperti.

La “casa” e il concetto di casa che vive nell’immaginario collettivo rappresentano per noi di SED+ la strada da percorrere per il lavoro di ricerca.

Nel naming vogliamo esprimere e ricreare il concetto di casa come luogo dove vivere un’esperienza culinaria particolare. Perché da SOMU non si va semplicemente per mangiare ma per vivere un’esperienza di gusto, dove i piatti proposti diventano opere d’arte da guardare e da gustare.

S’omu è la casa dei sardi, il luogo in cui le persone condividono esperienze e diventano una famiglia.

S’omu infatti, in sardo vuol dire “La casa”, togliendo l’apostrofo, quattro semplici lettere, due consonanti e due vocali, formano un nome semplice con un suono memorizzabile. Un nome facile da pronunciare che potrà essere usato anche per l’apertura di altre sedi o per un trasferimento in Italia o all’estero.

CaSa è anche l’acronimo del nome dello Chef: CAmedda SAlvatore.

IL MARCHIO / SOMU 

Il marchio SOMU graficamente è composto graficamente con un font classico, il Futura. Un carattere tipografico senza grazie progettato nel 1928 dal tipografo e grafico tedesco Paul Renner. Un carattere di tipo lineare che deriva da caratteristiche proprie della progettazione del Bauhaus quali equilibrio compositivo e costruttivismo.

Il logotipo scuro presenta sulla O l’aggiunta di tre elementi di diverso colore a contrasto. La O perfettamente rotonda, in questo caso diventa un simbolo: un piatto con un piccolo cerchio all’interno che ricorda il cibo e due stretti rettangoli in alto e in basso che rappresentano le posate ai bordi del piatto.

Il design minimale e pulito riproduce otticamente in sintesi oltre a un elemento della tavola apparecchiata anche quella che è la tipicità della cucina dello chef: visivamente equilibrata e di impatto, minimale e colorata, con un occhio al rigore e al design.

Il simbolo con il cerchio e i tre elementi funziona anche isolato dal logotipo e viene utilizzato come pittogramma nei materiali grafici per l’immagine coordinata, (i menù, la carta dei vini, i biglietti da visita).

I COLORI / SOMU

I colori scelti sono solo due: Il marrone scuro e il rosso magenta molto acceso. (Il Pantone 4975 e i Pantone 207). (Altri colori che formano la Palette saranno accostati per le varie composizioni nello studio dell’immagine coordinata)

COLORE 1- Il marrone scuro- (cioccolato)

Il marrone risulta dalla miscela dei tre colori primari (giallo, rosso e blu) e rappresenta la solidità, il valore e il rendimento sul piano pratico e una forte connessione alla terra ed al proprio radicamento. Il marrone inoltre da un’immagine di sicurezza, di realizzazione materiale e concreta e rappresenta la forza della tradizione.

Il suo compito è quello di accompagnare un colore particolarmente attivo e caldo come appunto il rosso-magenta fungendo da contrappunto.

COLORE 2 – Il Rosso – (magenta-fragola)

Possiede molta più energia degli altri colori, è il colore della passione, del fuoco, degli slanci vitali, dell’adrenalina e dell’azione. Nella tonalità scelta leggermente scura è sinonimo di eleganza.

La sua percezione sensoriale è l’appetito, il suo contenuto affettivo il desiderio. In termini temporali, il rosso è il presente.

[:]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.

Menu