NYIW si è rivolta a SED+ per la creazione del brand a supporto di una nascente realtà di networking tra donne a New York.

New York Italian Women è un gruppo nato sei anni fa su Facebook che vuole riunire le donne ITALIANE che si sono trasferite dall’Italia e oggi vivono a New York.

Il gruppo nasce da un’idea di Ivana Lo Stimolo impegnata a New York in molteplici attività di supporto a italiani in USA, con l’obiettivo di essere di supporto a tutte le donne che si trovano ad affrontare una nuova vita in una città, in un paese e in una cultura diversa da quella di provenienza, lontane dalla propria famiglia, dal proprio mondo, dai propri amici.

Ad oggi il gruppo annovera quasi 1.000 donne, organizza eventi culturali e sociali, offre accesso a sconti in molti negozi selezionati, ingressi speciali a teatro, fornisce opportunità di networking reale, crescita personale e professionale.

Il gruppo nasce su Facebook ma oggi è in corso un lavoro organizzativo e di marketing per renderlo più strutturato. Il primo passo è stato la creazione di questo logo, del sito web e di una newsletter periodica.

Il lavoro di creazione di una brand identity ben definita si inserisce anche nell’ottica di protezione del valore assunto da New York Italian Women che presto diventerà un’associazione e forse molto di più.

Il marchio studiato da SED+ nasce dall’idea di rappresentare tutte le donne associate al gruppo (del quale fin dall’inizio fa parte anche Giordana Dessì, direttore creativo di SED+) e racchiudere entro pochi tratti il concetto di ME che diventa NOI, ovvero quel concetto che sottolinea che insieme si possono fare tante cose e si sente meno la solitudine in una nazione che non è la tua. Il gruppo è composto da donne italiane che si trovano ad affrontare una nuova vita in una metropoli affascinante ma anche molto difficile da gestire.

TARGET

Donne che si sono trasferite a New York dall’Italia, alcune sono appena “sbarcate” e si sentono ancora “straniere”, altre sono a NY da tempo, hanno ricostruito una nuova vita ma sono comunque italiane dentro. Sono donne moderne, dinamiche, animate da una forte grinta e da una voglia di rinascere e di re-inventarsi in un nuovo mondo.

L’ESIGENZA

Sviluppare un logo che rappresenti il gruppo e sia utilizzabile su tutte le piattaforme di comunicazione del brand New York Italian Women.

OBIETTIVI DI COMUNICAZIONE

Il logo dovrà trasmettere con uno stile elegante, moderno, femminile ma non “civettuolo” i valori  che sono alla base del brand New York Italian Women:

  • Italianità, non italoamericanità (no a tutti gli stereotipi sull’Italia degli immigrati)
  • Amicizia, solidarietà, sorellanza (sentirsi in famiglia, fra amiche all’estero)
  • Rinascita, capacità di reinventarsi, di rimettersi in gioco.
  • Acceleratore di conoscenza e networking: WOMEN EMPOWERMENT.

IL MARCHIO /STUDIO

Il marchio nasce dall’idea di rappresentare tutte le donne associate al gruppo e racchiudere entro pochi tratti il concetto di ME che diventa NOI, come già descritto.

Graficamente questo concetto si traduce semplicemente con il ribaltamento a specchio delle due lettere ME (io) che vanno a formare il WE (noi). Le due sillabe ME-WE unite alla dicitura per esteso di NEW YORK ITALIA WOMEN formeranno in questo modo il logo completo in una costruzione grafica posta su due piani, il ME sta sopra e il WE nasce di conseguenza sotto. Ne ME-WE L’unione delle stanghette della M e della W crea continuità in un percorso di colore che da arancio (del ME) diventa multicolore (WE).

Questo passaggio sottolinea che il ME rappresenta il singolo individuo (la donna) ed è di un colore unico (l’arancio) il WE invece è costruito dall’unione e dalla collaborazione di diverse donne ed è formato da porzioni di tre diversi colori, tre gradazioni di rosso. Il marchio in questo modo si sviluppa in un passaggio dall’arancio al rosso scuro, passando per il rosso acceso, arrivando al rosa.

Il colore è protagonista della costruzione del logo benché questo viva bene e in maniera riconoscibile anche quando è rappresentato in un colore unico o in negativo su ciascuno dei 4 colori.

I colori scelti sono quattro, tutti nella stasera gradazione dei rosso-arancio. L’arancio, il rosso cupo, rosso vivo, il rosa.

CENNI SUL SIGNIFICATO DEI COLORI SCELTI

L’arancione è un colore molto vivace, dinamico e accogliente. Manifesta in sé la forza e lo slancio del rosso e l’allegria e la vitalità del giallo. Trattandosi di un colore caldo da a una composizione grafica una forte valenza emozionale.

Il rosso è il colore più vibrante e stimolante dello spettro, ed esprime numerose sensazioni positive  e vitali, è il colore dell’amore, della passione, dell’emozione, quello che più di tutti è capace di attirare l’attenzione e di provocare reazioni emotive. Il rosso è il colore dell’audacia, della grinta e della passione. Un colore molto dinamico, con un potenziale decisamente forte.

Il rosa nasce dalla commistione tra la carica del rosso e la neutralità del bianco e universalmente rappresenta da sempre la dolcezza e la delicatezza, ma anche la gratitudine, la comprensione e la tenerezza. Simboleggia inoltre la capacità di aprirsi verso il prossimo in un continuo ed equilibrato scambio tra il dare e il ricevere. Rappresenta anche l’intuito delle donne.

Le caratteristiche e i significati psicologici di questi tre colori rappresentano molto bene i concetti alla base della nascita del gruppo NYIW e ne rafforzano le motivazioni del suo essere.

SCELTA DEI FONT

La scelta dei font oltre a rispondere a una precisa esigenza di tipo progettuale ha anche un simbolico legame con la città di New York, i due font infatti hanno a che fare in qualche modo con “l’America”.

Il carattere usato per il logotipo NEW YORK ITALIAN WOMEN In esteso è l’HELVETICA.

Helvetica è un carattere tipografico  senza grazie creato nel 1957 da un’idea di Eduard Hoffmann, direttore di una fonderia Svizzera, e disegnato da Max Miedinger. Introdotto nel bel mezzo di un’onda rivoluzionaria nel campo del lettering, la sua popolarità lo rende tra i preferiti tra i designer grafici ed è fin da subito molto usato nelle agenzie di pubblicità. l’Helvetica così comparve rapidamente nei marchi aziendali, nel signage per i sistemi di trasporto, nelle stampe d’arte ed in altri innumerevoli campi della comunicazione d’impresa.

Nel  1989, grazie all’intervento di Massimo Vignelli, l’Helvetica divenne il carattere tipografico ufficiale per l’intera segnaletica della città di New York, dalla metropolitana ai treni, dai cartelli stradali alle mappe della città, vincendo la sfida contro l’allora preferito Standard (Akzidenz Grotesk).

Il carattere usato per il simbolo e pittogramma MEWE è il Trebuchet MS è un sans-serif carattere disegnato da Vincent Connare per la Microsoft Corporation nel 1996. Connare ha commentato nel 2011 che, “l’ispirazione è venuta da molte fonti, come la segnaletica autostradale in America e i caratteri tipografici sans serif” .

La caratteristica che ci ha spinto a utilizzare  il Trebuchet tuttavia è la seguente: I bordi allargati della maiuscola M formano un angolo di 10 gradi con una linea verticale, e ci consentono di lavorare molto bene sulle linee oblique che uniscono le due lettere, quelle linee che devono fondere insieme la M e la W. Inoltre in questo font la M e la W sono praticamente identiche se rovesciate e sovrapposte l’una all’altra. Caratteristica basilare che l’idea progettuale richiedeva già dai primi schizzi fatti a mano su carta.

 

1 Commento. Nuovo commento

Simona Fargnoli
23 Dicembre 2017 16:27

Stupendo! Interessantissima la spiegazione specialmente del font Trebuchet. Infatti, prima ancora di leggere wuesto articolo avevo notato come ME e WE fossero una “mirror image”. Complimenti.

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.

Menu